Gettiamo via le preoccupazioni

@Glowimages 070119j0703.Troppo spesso la nostra mente rimane intrappolata dalle preoccupazioni e dai cattivi pensieri che si trasformano in fastidiosi malesseri permanenti con i quali siamo costretti a convivere. Anche se momentaneamente occupata con altro, la nostra mente conserva la preoccupazione in un angolo, la quale prima o poi finisce per rimettersi in primo piano. Molti studi scientifici hanno appurato che preoccuparsi eccessivamente non aiuta la risoluzione del problema, perché la nostra mente deve fare un doppio lavoro, prima per liberarsi dall’ansia e poi per lavorare al superamento del problema. E allora come fare per non farci opprimere dalle preoccupazioni? Secondo uno studio recente pubblicato nella nota rivista americana Psychological Science liberare la mente da questi pesi scrivendoli su un foglio per poi buttarli nel cestino, sarebbe di grande aiuto. Sembra una cosa stupida ma Richard Petty, ricercatore della Ohio State University e direttore dello studio afferma che agire visivamente, immaginando di cestinare i propri pensieri negativi non avrebbe lo stesso effetto che compiere l’atto vero e proprio. Lo hanno dimostrato gli 83 studenti che hanno partecipato alla ricerca di Petty, ai quali in tre minuti è stato chiesto di scrivere su un pezzo di carta pensieri positivi e negativi riguardo il loro aspetto fisico. Di seguito, ad una parte è stato chiesto di gettare il foglio nel cestino e all’altra parte di tenere il foglio senza guardarlo. In un secondo momento tutto il gruppo è stato coinvolto in una conversazione durante la quale ogni studente doveva descriversi, elencando pregi e difetti personali. Coloro che avevano cestinato il proprio foglio riuscivano a parlare in modo naturale del loro aspetto fisico, per nulla influenzati da quanto scritto in precedenza, elencando per primi gli aspetti positivi al contrario degli altri che meno liberamente cercavano di ricordare quanto avevano scritto elencando per primi gli aspetti negativi. Questo dimostra il grande potere che i pensieri positivi e negativi hanno sul nostro comportamento ed il possibile impatto sulla nostra salute. E allora, per essere tutti più “buoni” a Natale, ma anche dopo, gettiamo nel cestino i pensieri negativi e riempiamo la nostra mente di pensieri positivi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...