Medici di noi stessi

famigliaLa farmacia più rifornita è la nostra coscienza

Gli ultimi studi sugli effetti della spiritualitá sulla nostra salute

I recenti studi pubblicati dal professor Mark Hyman dell’UltraWellness Center nel Massachusetts, hanno dimostrato che la farmacia meglio fornita si trova proprio dentro di noi, e più precisamente nella nostra testa. La sua ricerca tesa a scoprire i fattori critici che determinano i nostri stati di salute, ha accertato come questi dipendono da fattori quali le nostre attitudini, la nostra vita sociale, la comunitá nella quale viviamo e i nostri credo religiosi. In riferimento a questi ultimi, Hyman ha preso in considerazioni diversi lavori, primo frai quali quello effettuati presso la Dartmouth Medical School del New Hampshire, il quale ha constatato che i pazienti con credo religiosi molto radicati, in terapia da intervento cardiochirurgico, mostravano riabilitazioni più rapide e guarigioni facilitate. Un altro studio ha accertato che il sistema immunitario di coloro che si dedicavano alla spiritualità si fortificava, diminuendo le fasi acute di molte malattie. Infine, il sondaggio effettuato a Durham su 4000 cittadini in etá avanzata, ha stabilito che coloro che erano dediti alla preghiera o alla meditazione reagivano meglio alle malattie con aspettative di vita migliori.

Ma la meditazione o la preghiera funzionano sempre? E se veramente c’è, qual è il loro effetto sul nostro organismo? È difficile rispondere a questa domanda, ma un fatto è certo, tutti i pazienti di questi studi durante gli anni hanno sviluppato caratteristiche come empatia, gioia, umiltà, compassione e perdono, ed esprimendole nel loro quotidiano hanno riportato un tasso di malesseri e patologie inferiore. Queste caratteristiche non sono fisiche ma tipiche dello spirito, emanate dalla coscienza dell’uomo capace di esprimere il buono che è in lui. Un approccio spirituale o meditativo nei confronti della vita di sicuro non risolverá tutti i nostri problemi, ma ci aiuterá a vivere la vita in modo più sereno con autentici benefici per la nostra salute.

Models are used for illustrative purpose

2 pensieri su “Medici di noi stessi

  1. Il vecchio paradigma scientifico meccanicistico sembra oramai superato: alla luce delle piu’ recenti teorie della coscienza, delle neuroscienze e della nuova fisica , il concetto che la coscienza ( oppure: anima, mente, spirito etc.) sia un prodotto dell’evoluzione dei meccanismi biologici, non e’ piu’ plausibile. E’ ormai chiaro che, al contrario, lo spirito (o comunque lo si voglia chiamare) e’ invece quello che struttura, organizza e sovrintende : la psiche prima ed il “veicolo” materiale corporeo, poi. Spostare la consapevolezza coltivando ambiti ( vedi p.e. : la meditazione e le tradizioni religiose ) di pertinenza specificamente dello”spirituale”, significa fortificare la nostra “centrale di comando” a scapito della eccessiva attenzione rivolta alle propaggini strumentali biologiche, che, pur nella loro miracolosa e stupefacente complessita’, non hanno in loro stessi il principio di Vita. Non stupisce oramai piu’ il fatto che i positivi risultati di innumerevoli studi sulle tecniche di preghiera non facciano altro che avallare le millenarie evidenze che sono il patrimonio piu’ bello ed affascinante della nostra umanita’. Ricci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...