L’essenza vera della vita

 

“Be bold, Be fearless, Be More”! E’ lo slogan scelto quest’anno per l’evento “Race for the Cure” svoltosi recentemente al Circo Massimo. Perdendo un po’ dell’efficacia anglosassone, la traduzione italiana sarebbe “Sii audace, sii coraggiosa e ancor di più” che sembra un po’ sentimentale, ma a detta delle molte donne che ogni anno riescono ad uscire dal tunnel del tumore, affrontare la malattia da guerriere ti aiuta a vincere. Continua a leggere

Annunci

Un nuovo navigatore

@Glowimages: Close-up of a navigational equipment of a sailboat

Non so voi, ma io sono un vero disastro con le strade. Prima tutti mi prendevano in giro perché nonostante un buon senso dell’orientamento, avevo sempre lo stradario a portata di mano, ma adesso con l’arrivo dei navigatori satellitari i miei problemi in macchina sono finiti, inserisco l’indirizzo e arrivo alla destinazione senza tante deviazioni. Continua a leggere

Generazione di fenomeni

generazione z4Non è solo il titolo di una vecchia canzone degli Stadio ma come potremmo definire gli attuali maggiorenni; i così detti nativi digitali sempre in movimento, affetti da ipercinesi comunicativa, perché nati e cresciuti con tablet e smartphone sempre in mano. Sono i ragazzi nati fra il 1996 e il 2010, la così detta generazione Zeta che con le sue scelte, presto diventerà rilevante per il futuro. Continua a leggere

Primavera di felicità

@Glowimages: Man Enjoying the Afternoon

Quest’anno il 20 marzo non segna solo l’ingresso della primavera, ma la data in cui si celebra la Giornata Mondiale della Felicità. Istituita dall’ONU nel 2012, riconosce la ricerca della felicità come scopo fondamentale dell’umanità, dichiarandola rilevante anche per la crescita economica. Continua a leggere

11 febbraio Giornata Mondiale del Malato

malato3

 

La malattia, specialmente se grave, mette in crisi la vita del malato e di chi gli sta vicino. Ci si sente sconfitti, impotenti e non se ne comprende il perché, ma è proprio in momenti come questi che possono avvenire trasformazioni interiori che ci aiutano ad andare avanti.



Continua a leggere

Fuori dalla depressione

@Glowimages: Nightstand

Tutti i giorni andando a trovare la mia amica in ospedale, vedevo Marta, seduta davanti alla finestra della sua stanza. Con lo sguardo fisso, stava lì per ore, senza parlare. Guardava fuori, ma non sembrava badare a ciò che vedeva, era come spenta o paralizzata dalla malinconia. Dopo alcune settimane seppi da una sua compagna di stanza che soffriva del male oscuro. Me lo disse sottovoce, con un timore riverenziale, come per prenderne distanza.

Continua a leggere

Tecnostress

@Glowimages: Frustrated Office Worker Using Computers

Si chiama Tecnostress, la sindrome riconosciuta nel 2007 come malattia professionale che secondo i dati statistici, colpirebbe il 45% degli italiani troppo a contatto con computer, smartphones e tablets, Molti di loro dichiarano di usare questi dispositivi mobili in ufficio ma anche dopo, perché rimanere connessi a quello che succede è diventato un elemento irrinunciabile.

Continua a leggere