A Torino per parlare di spiritualità

Cinque giornate ricche di  appuntamenenti, spettacoli e dibattiti con speaker d’eccellenza per parlare di spiritualità e le sue tante sfaccettature. La manifestazione invita alla riflessione quanti non hanno rinunciato a farsi domande e a cercare il significato più profondo dell’esistenza e della contemporaneità, lontano dalla frenesia di tutti i giorni. L’inagurazione di ieri pomeriggio ha registrato il tutto esaurito al Teatro Carignano, davanti al quale si sono affollati centinaia di spettatori, già in fila da ore. Questo dimostra che la spiritualità è un tema molto attuale e forse indispensabile in un momento come questo, indipendentemente dal credo religioso di ognuno di noi. Grazie all’instancabile lavoro dell’organizzatrice Antonella Parigi, coordinata dal Circolo dei Lettori e grazie ai tanti volontari che come sempre sono l’anima dell’evento, “Torino Spiritualità” giunge alla sua ottava edizione con un programma ben ideato dentro e fuori dalla bella città sabauda. Molto apprezzato il tema centrale di questa edizione che è “la sapienza del sorriso” quello stato d’animo silenzioso che rallegra il cuore di chi lo fa e chi lo riceve.

Annunci