L’altra ginnastica

swing sul cavalloQuanto movimento bisogna fare per smaltire il peso accumulato durante le feste? Si sa, in questo periodo dell’anno le iscrizioni nelle palestre aumentano e i sensi di colpa per aver  abusato col pandoro e il panettone, costringono anche i più pigri a tentare la corsa mattutina che con questo freddo è tutt’altro che piacevole.

Ma non sarebbe bello sapere a quanta corsa o piegamenti equivale un piatto di pasta al forno o una fetta di torrone? La risposta ce l’ha dà Sara Bleich, della J. Hopkins Bloomberg School di Baltimora, la quale, come riporta una notizia ANSA della scorsa settimana, ha eseguito uno studio su gruppi di teenagers, dimostrando che è più convincente scrivere quanta attività fisica bisogna fare per smaltire un certo cibo al posto di fornire informazioni sulle calorie contenute dallo stesso. Tanto per fare degli esempi una bibita equivarrebbe, per un quindicenne, a 50 minuti di jogging, 73 minuti di bici o due ore di camminata. Lo studio dal lei pubblicato sull’American Journal of Public Health, indica che l’ormai onnipresente  tabella nutrizionale contenente le calorie dell’alimento, non avrebbe lo stesso effetto deterrente della comparazione con l’attività fisica. Anche se non di facilissima implementazione a livello commerciale, questa informazione potrebbe diventare un’importante arma anti – obesità.

saltoUsando lo stesso parametro verrebbe da chiedersi quali sono altre facili “ginnastiche” che si possono mettere in pratica per aumentare il nostro benessere; la medicina tradizionale è sempre piena di consigli su quotidiani, riviste e blog e la medicina alternativa si sta dando molto da fare per dare altrettanti suggerimenti naturali. Fra questi, le diverse tecniche  respiratorie e meditative sembrano essere le più diffuse e praticate perché semplici ed efficaci a breve termine.

Molte di queste discipline sviluppano il contatto con la coscienza che attraverso questo nuova dimensione permette di scoprire il potenziale umano personale. La meditazione è anche il miglior modo per raggiungere il rilassamento mentale e se praticata con costanza  può generare dei cambiamenti radicali in grado di influenzare positivamente la nostra vita. E’ dimostrato che meditare regolarmente è molto salutare sia per il corpo che per lo spirito, aumenta il livello energetico e dà una piacevole sensazione di benessere. Uno spirito sereno e rilassato, stimola il corpo, trasmettendo emozioni benefiche, le quali agiscono sul nostro stato d’animo e sulla nostra salute, facendoci sentire bene a lungo anche dopo la sessione di meditazione stessa. Meditare ci aiuta a lasciare andare i nostri pensieri negativi e percepire maggiore positività in tutte le sfere del quotidiano. Quando siamo distesi e più fiduciosi le soluzioni ai problemi della vita si manifestano come un naturale avvenimento, la rabbia e le altre emozioni distruttive diminuiscono lasciando spazio a nuove buone intenzioni. I nostri pensieri sono più controllati, la nostra sicurezza intensificata e i rapporti con il prossimo più pacifici e gentili.

A questo punto possiamo anche domandarci “Quanta meditazione serve per eliminare un pensiero negativo?” Basterebbe provare per avere la risposta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...